Blister medicale: le caratteristiche di un prodotto eccellente

Con il termine blister si intende una confezione di plastica precostituita e usata per contenere piccoli oggetti. Le caratteristiche di un prodotto eccellente, molto usato in ambito medicale, sono sicuramente leggerezza, maneggevolezza e capacità di proteggere il contenuto.

Oggi il settore medicale usa il blister principalmente per le sale operatorie.

Le caratteristiche tecniche del blister medicale

I blister sono costituiti da due componenti ovvero:

  • Cavità: si tratta di una parte in materiale deformabile come plastica e alluminio che si ottiene riscaldando il blister con strumenti meccanici come le macchine termoformatrici;
  • Coperchio: che può essere di carta, plastica e riporta le informazioni su produttore e contenuto.

Blister medicale: la sua importanza per la sala operatorie 

Nel campo della medicina il blister viene usato per il confezionamento di prodotti ad uso farmaceutico come pillole e altri medicinali. Tuttavia il principale uso dei blister medicali è nella sala operatoria, in cui i medici devono disporre di strumenti sterili e sempre monouso.

Tra i vantaggi del blister in sala operatoria c’è proprio la massima igiene a cui si associa la garanzia di avere un prodotto sempre integro e una apertura della confezione semplice e facile al momento del bisogno.

Il blister è ampiamente utilizzato in sala operatoria per diversi motivi e offre vari vantaggi. Ecco alcuni dei principali vantaggi del blister in sala operatoria:

  1. Sterilità: Il blister è progettato per mantenere la sterilità degli strumenti e dei materiali chirurgici, a seguito irradiazione o gas ETO, durante l’immagazzinamento, il trasporto e la manipolazione. È realizzato con materiali resistenti che impediscono l’ingresso di batteri, microrganismi e altre contaminazioni nell’ambiente sterile.
  2. Protezione dagli urti e dai danni: Il blister fornisce una barriera protettiva che riduce il rischio di danneggiamento degli strumenti durante la manipolazione e il trasporto. Gli strumenti chirurgici sensibili possono essere disposti all’interno del blister in modo sicuro, evitando il contatto diretto con altre superfici o oggetti che potrebbero causare danni.
  3. Identificazione facile: Il blister è spesso trasparente o ha una finestra trasparente che consente di identificare facilmente gli strumenti e i materiali all’interno senza dover aprire l’imballaggio. Ciò permette al personale sanitario di individuare rapidamente gli strumenti necessari per la procedura chirurgica, riducendo i tempi di preparazione.
  4. Controllo della contaminazione: Il blister fornisce una barriera efficace contro la contaminazione durante il trasporto e l’immagazzinamento. Gli strumenti chirurgici vengono confezionati in modo sicuro all’interno del blister, riducendo il rischio di contaminazione da polvere, particelle o sostanze esterne.
  5. Facilità di apertura: I blister sono progettati per essere aperti in modo rapido e semplice, consentendo al personale sanitario di accedere agli strumenti in modo efficiente e senza dover eseguire procedure complesse. Ciò contribuisce a ridurre il tempo di preparazione prima dell’intervento chirurgico.
  6. Tracciabilità: Molti blister sono dotati di etichette o codici a barre che consentono di tracciare facilmente gli strumenti chirurgici, il lotto di produzione e altre informazioni pertinenti. Questo può essere utile per la gestione dell’inventario, il controllo della qualità e la rintracciabilità nel caso di necessità di richiamo di un prodotto.

Il materiale più usato per la produzione di blister per i dispositivi medici è il PETg e in altri casi il PVC o il PET

Come avviene la produzione del blister

Niada NBC produce blister per il settore medicale con alte temperature: la pellicola di plastica avvolta su di una bobina è srotolata lavorata in una “stazione di preriscaldamento” dove viene portata ad una temperatura, variabile a seconda del materiale utilizzato, dove la plastica diventa malleabile. La plastica calda viene successivamente condotta in una seconda stazione dove, tramite uno stampo ad alta pressione (tra 4 ed 8 bar) le imprime le varie cavità. Dopo questa operazione la plastica viene raffreddata e lo stampo tolto, in modo che la forma rimanga impressa sulla pellicola.

In ogni caso se devi acquistare i migliori blister per settore medicale puoi rivolgerti a Niada NBC, da sempre al fianco di case farmaceutiche a aziende che operano in ambito medico. Contattaci per maggiori informazioni!